Cosa scrivono i nostri fans? Ecco qui… ;-)

Ciao  ho acquistato tramite amazon il vostro ultimo lavoro “In a Cosmic Ear” in versione digitale ed inutile dirvi che è spettacolare,complimentissimi…però il cd come regalo per natale devo farmelo. ditemi se potete spedirmelo e come pagarvelo….
anzi se avete qualche altro album…fatemi sapere
Marco Patriarca
E’ facile cari e bell’amici… basta un email a:
orders@alfamusic.com
e il disco v’arriva bello bello ala casa…
Copertina

È arrivato! “In a Cosmic Ear” servito in salsa di arance

Il nostro nuovo album c’è già …

E’ vero che lo troverete in distribuzione da Gennaio a cura di Egea/Felmay…

MA… PERO’ … ORDUNQUE … COMUNQUE

in caso di regalo di Natale urgente potete  scrivere alla nostra etichetta che incaricherà Babbo Natale per la consegna… magari pure la befana

orders@alfamusic.com

10847963_10152933138905909_2745594659638078407_n

Avete gusti video-musicali mooolto raffinati?

Noi abbiamo quello che fa per Voi…

Esclusivamente per intenditori

NO You Tube … senza offesa per YouTube!  Compare YouTube.. Vi siete offeso?

https://vimeo.com/113629450

IMG_4090

300 visualizzazioni in poche ore! Grazie Guagliò!

Il nostro nuovo video clip svolazza per bene nel web… 300 visualizzazioni su youtube in poche ore…

ora sentitevelo una settantina di volte… non si sa mai… consigliatelo ai vicini, al parroco, allo spacciatore del rione, ai lavavetri al semaforo e pure a quella bonazza della signora Maria… sì sì, avete capito… quella che incontrate sempre al banco latticini del Centro Commerciale La Purbara

http://youtu.be/HQ9Z5YGnDd4

 

IMG_4072

Re Niliu a Conflenti, agosto 2014

Abbiamo fatto un paio di concerti sperimentali ad agosto con la nuova formazione… all’Intrasatta Tour!

Queste foto di Gigi Briglia sono del concerto di Conflenti… U fattu è ca simu setta e non trasimu mai tutti ‘nta hotografia… Cca manca u povaru Mellace sempa arretu ala batteria… e jettala sta batteria!

conflenti

Conflenti 2

Re Niliu… PsicoSyla ! … Nuovo videoclip dal nuovo album in uscita per Alfamusic

IMG_4077

Videoclip su PsicoSyla la modestiappartetravolgente traccia di apertura del prossimo album “In a Cosmic Ear”. Immagini di una recente sessione di prove del gruppo mescolate da Alberto Valtellina con 8 mm amatoriali degli anni ’60 fra Sila e Pollino

http://youtu.be/HQ9Z5YGnDd4

 

Vi sentite osservati?

Se vi sentite osservati può essere pure che siamo noi… Una sana osservazione (magari partecipante) fa parte della Re Niliu Way of Life…IMG_0668

4 … 7 … + la torta al cioccolato

Quattro Re Niliu su sette ma con un coltello, un piatto, un piede e una ottima torta al cioccolato…4 su 7

In a Cosmic Ear… piccola epica di un testo

E’ ovvio che le canzoni non nascono tutte uguali. I testi soprattutto. Una volta Ivano Fossati mi disse che bisogna scrivere dopo tanto tempo perché gli anni dilavano, lasciano solo l’essenza delle cose. Io aggiungo che gli anni cambiano. Sporcano di nostalgia o condannano alla rimozione. Ma non conta. Alla fine non conta. Ho conosciuto Antonino Mazza tanti anni fa. Era Toronto, avevo trent’anni e parlavamo guardando il lago Ontario. Una corte infinita di grattacieli davanti a noi. Una corte di grattacieli dalla finestra di casa sua. Che piano? Il dodicesimo? il quindicesimo? Non so, non ricordo. So solo che avevo paura perché il grattacielo si muove quando lo colpisce il vento e io a stare in un grattacielo non sono abituato. “Sai che diceva mio padre? Li vedi questi palazzi in fila davanti al lago, tutti illuminati? Sono belli… Sì sono belli… Non lo sai quanto ferro e cemento a sacchi abbiamo portato. Tutto su queste spalle, figlio. Che ne puoi sapere tu della fatica…” Nino gli lucevano gli occhi per il racconto e per il padre. L’orgoglio del lavoro, della costruzione, della fatica, della dignità. Quanta magnifica bellezza in quel racconto. Ci ho ripensato tanti anni dopo. Forse trent’anni dopo. E ci ho scritto sopra una canzone. In a Cosmic Ear. Inizia con le parole di Antonino. In un Orecchio Cosmico. Così dice una sua bella poesia che parla di viaggio, emigrazione, trasformazione e la Calabria è una metafora di un Sud che è tutti i Sud. Poi continua con le parole mie. Che credo siano pure un po’ sue. E di tutti quelli che hanno vissuto una Calabria diversa, un altro Sud in giro per il mondoNino Mazza

Ci scrive Vincenzo Ambrosio…

Ormai tutti gli “ascoltatori” del passato de Re Niliu, avevano perso le speranze in un Vs. ritorno.  Finalmente ci siamo, nonostante la testa dura da calabresi. 
Come l’orecchio cosmico di Mazza cattura tutti i suoni per ritrasmetterli al mondo, credo che le Vs. sonorità torneranno ad esprimere un Mediterraneo cosmico, una Calabria non più della nostalgia ma della memoria, “…un Sud che ci è dentro come una maledizione” per dirla con Saverio Strati. 
E continua 
“C’è sempre stato in Calabria uno spirito feroce di autodistruzione; la storia stessa della nostra regione ha questa terribile impronta [… ] il calabrese è terribilmente geloso: guai se un altro fa un passo più avanti di lui[….] anche il paesaggio risente di questa indifferenza […]”. Fate quel passo senza indugi e ripensamenti, c’ è bisogno di parlare alla nostra gente e al mondo senza amarezza, senza rassegnazione, senza indifferenza.
cordialmente
Vincenzo Ambrosio
Alba Cn- Motta S. Lucia CZ